Bagadiu

La nostra azienda l’ha voluto proporre da solo, separandolo dall’uvaggio tipico e storico della zona, quindi senza “sposarlo” agli altri vitigni che caratterizzano il vino del nostro territorio. Da questo il nome “Bagadìu”. Vinificato con cura e così inserito nel mercato come un prodotto storico, ma innovativo, perchè diverso.
Vigneti situati nel territorio di Atzara, nella zona collinare del versante ovest della catena montuosa del Gennargentu ad un altitudine di metri 550 s.l.m.
Terreno derivante da disfacimento granitico, a medio impasto tendente al sabbioso.
E’ un vino ottenuto da un vitigno autoctono, il Muristellu (Bovale Sardo), che ne fa da padrone nella zona centrale della sardegna. E’ un vitigno tradizionale, tipico, fortemente legato al territorio di Atzara: dà struttura e carattere, un’ impronta decisa all’uvaggio che va a comporre la D.O.C. Mandrolisai. Basse rese date anche da un grappolo piccolo e serrato e acini piccoli con buccia spessa.: Bovale Sardo (Muristellu).
Viti allevate ad alberello e a spalliera, con potatura corta.
Vendemmia manuale, seconda metà di Ottobre, fermentazione a temperatura controllata e macerazione delle bucce per circa 15 giorni. Lavorazione in acciaio e maturazione in botti per 8 mesi.
Colore rosso rubino con riflessi granato. Al naso è fruttato con apostrofi erbacei e floreali. Come ogni “Bagadìu” (dal dialetto sardo “scapolo”) manifesta il suo carattere: deciso ma non duro, sapido, speziato, con note marascate.
Da “sposare” con tutti i grandi piatti della cucina di terra.